Gli squali del potere occulto e il caso Murdoch (Renato d’Andria)

19 Luglio 2011 L’ultimo colpo di scena, almeno per oggi, 18 luglio, è il ritrovamento del cadavere di Sean Hoare, il giornalista del “News of the World” di Casa Murdoch che per primo accusò l’ex direttore del tabloid, Andy Coulson, di essere al corrente da tempo delle intercettazioni illegali commesse dai suoi redattori. Per la polizia di Hertfordshire, quella di … Continua a leggere

LA BARBARIE – DENTRO GLI INGRANAGGI da “Left” del 25 marzo 2011 (Renato d’Andria)

di Alessandro De Pascale Il j’accuse di Renato D’Andria, imprenditore a lungo protagonista di vicende giudiziarie. Nel libro La barbarie racconta la sua verità contro quei poteri che favoriscono interessi particolari. Il fallimento di un sogno: creare una grande impresa di green economy nel regno dei Casalesi. I meccanismi della macchina della giustizia non sempre si azionano per arrivare all’accertamento … Continua a leggere

UNA PAX DI RICONCILIAZIONE NAZIONALE PER FAR RIPARTIRE L’ECONOMIA (Renato d’Andria)

27 Giugno 2011 La bufera giudiziaria continua ad infuriare sul Paese, con indagini della magistratura che rimbombano sulle prime pagine dei giornali e in tv. Al di là di quelli che saranno i risultati concreti di queste massicce attività investigative – ma questo lo vedremo solo fra molto tempo, se e quando si apriranno i relativi processi – e fermo … Continua a leggere

Berlusconi governi e traghetti l’Italia fuori dalla crisi (Renato d’Andria)

20 Giugno 2011 La crisi economica internazionale, con i suoi drammatici colpi di coda, sta facendo sentire i suoi pericolosi effetti anche sul nostro Paese e sull’esecutivo in carica. Se infatti è da tutti riconosciuto il ruolo decisivo che la recessione ha avuto nei recenti risultati elettorali, non altrettanto condivise sono invece le misure da attuare per affrontare questa fase … Continua a leggere

HANNO VINTO I SI’. MA ATTENTI AI VINCITORI (Renato d’Andria)

  Il dado è tratto. Gli italiani hanno votato in massa sì ai referendum, a conferma di un vento che soffia anche sul nostro Paese e smuove sempre nuove masse di indignati” da un capo all’altro della penisola, con punte massime al centro nord, così come era stato per il voto di maggio alle amministrative.Ciò che merita a questo punto … Continua a leggere

L’ALTOLA’ DI MARCEGAGLIA E IL MANCATO MEA CULPA DEGLI INDUSTRIALI (Renato d’Andria)

Di fronte al ”monito” lanciato pochi giorni fa dalla presidente di Confindustria Emma Marcegaglia all’indirizzo del Governo, e dopo la ”marcia silenziosa” di Treviso, in cui si è posta alla testa degli industriali, è opportuno tracciare un’analisi che ristabilisca alcune verità e possa andare oltre il coro mediatico che ha accompagnato queste manifestazioniTanto per cominciare, il Gruppo Marcegaglia è stato … Continua a leggere

SVILUPPO DEI SUD: IL MODELLO SVEZIA. O GIAPPONE (Renato d’Andria)

Da keynesiano della prima ora, sono convinto che siano le leve dell’economia a poter offrire speranze di sviluppo ai popoli. Esistono nel mondo modelli che si avvicinano a logiche di equilibrio ed armonia sociale. Uno – com’è universalmente riconosciuto – è il modello svedese. Non si tratta di ideologie, ma di organizzare gli assetti di una società nella logica condivisa … Continua a leggere

PAESI BRICS: SU LA TESTA! (Renato d’Andria)

I Paesi emergenti Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, dopo le clamorose dimissioni di Strauss Kahn, oggi colgono l’occasione per avanzare la propria candidatura alla guida del Fondo Monetario Internazionale. Ed hanno ragione a scalpitare. Quella che subiscono è una politica non europea, ma americana, dove l’Europa funge solo da killer degli Usa ai danni dell’Africa. Vedi da ultimo l’attacco … Continua a leggere

MARIO DRAGHI ALLA BCE – L’UOMO GIUSTO AL POSTO GIUSTO? (Renato d’Andria)

  La carriera di Mario Draghi è stata favorita all’epoca da ministri come Paolo Cirino Pomicino e Guido Carli, che furono ”lungimiranti”, tanto da farlo diventare direttore generale del Tesoro. Sulla scia di cotanto viatico – quelli del del potente ministro del Bilancio e dell’evanescente ministro del Tesoro del tempo – Draghi ha poi fatto esperienza nel mondo bancario privato … Continua a leggere